BIRMANIA - Yangon

Tuor classico di gruppo

  • Volo + Tour di gruppo , Tour di gruppo
  • 11 giorni / 8 notti
  • Pensione completa

Ci sono viste al mondo dinanzi alle quali uno si sente fiero di appartenere alla razza umana. Bagan all’alba è una di queste. Nell’immensa pianura, segnata soltanto dal baluginare argenteo del grande fiume Irrawaddy, le sagome chiare di centinaia di pagode affiorano lentamente dal buio e dalla nebbia: eleganti, leggere; ognuna come un delicato inno a Buddha!

Il viaggio è di gruppo, ma può essere personalizzato e costruito su base individuale!

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Dettagli

Programma di viaggio

1° giorno: Italia/Bangkok
Partenza con il volo intercontinentale. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno: Bangkok/Yangon
Arrivo a Bangkok e proseguimento per Yangon. Dopo le formalità per l’ingresso ed il ritiro dei bagagli, incontro con la guida e trasferimento in hotel (le camere saranno disponibili a partire dalle ore 14,00).Seconda colazione. Nel pomeriggio visita della Shwedagon Pagoda, simbolo della cultura e del credo buddhista è, luogo di devozione e di grande valore artistico. Sulla pagoda Shwedagon sono sorte molte leggende, secondo la tradizione, il monumento originale fu costruito quando era ancora in vita il Buddha stesso, ma archeologi concordano che l’edificio originario fu costruito dai Mon in un periodo approssimativo compreso tra il VI e X sec. Proseguimento delle visite con la pagoda Chaukhtatkyi che ospita all’interno un’imponente immagine del Buddha sdraiato. Cena e pernottamento.

3° giorno: Yangon/Bagan
Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo per Bagan, luminosa capitale del primo impero birmano tra il IX ed il XII secolo della nostra era. Qui gli imperatori edificarono migliaia di templi, pagode e monasteri, facendone il faro della civiltà birmana ed uno dei luoghi più celebri e spettacolari del sud-est asiatico, la cui vasta area archeologica è stata dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. Le caratteristiche architettoniche dei monumenti sono varie ma sono tutte accomunate dall’uso del mattone. I più celebri sono la pagoda di Shwezigon, che diverrà un prototipo per tutte le successiva arte religiosa birmana; il tempio di Ananda, capolavoro d'architettura, con una pianta simile ad una croce greca; il tempio di Htilominlo, famoso per le sue sculture in gesso; la pagoda Mingala Zedi una delle ultime costruite in stile pagano da dove si potrà ammirare il fantastico tramonto sulla piana di Bagan. Cena e pernottamento.

4° giorno: Bagan/Mandalay
Prima colazione. In mattinata si prosegue con la visita dei templi situati nella zona sud-est della città, tra cui il Nanamanya, il Thambula ed il Lemyethna, conosciuti per le pitture murali di carattere mahayana. Visita ad una bottega per la lavorazione tradizionale delle lacche e seconda colazione. Nel pomeriggio partenza in bus per Mandalay, capitale dell'ultima monarchia birmana. Arrivo e e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

5° giorno: Mandalay
Prima colazione. Escursione in battello a Mingun, un villaggio situato sulla riva occidentale del fiume Irrawaddy. Si vedranno la pagoda Settawya, dove si potrà ammirare l'impronta del piede di Buddha in marmo, il tempio di Pondawyapaya vicino al fiume, la pagoda incompiuta di Mingun, dove solo un enorme mucchio di mattoni è quello che resta del grandioso palazzo voluto dal Re Bodawpaya. Visita infine della Mingun Bell, la più larga campana del mondo e pesante 90 tonnellate, del villaggio di Mingun e della pagoda di Shiburne, la più esotica pagoda costruita nel 1816 dal figlio del Re Bodawpaya in memoria di una delle sue mogli. Seconda colazione. Rientro a Mandalay e visita del monastero in tek di Shwenandaw. Si prosegue con la visita all'antica capitale Amarapura, situata 11 km a sud di Mandalay, dove si vedranno il monastero di Mahagandayon, abitato da centinaia di monaci, le botteghe di artigianato per la lavorazione della seta ed infine il famoso Ponte di U Bein, il più lungo ponte realizzato in legno di tek. Cena e pernottamento.

6° giorno: Mandalay/Lago Inle
Prima colazione. In prima mattinata breve visita della Pagoda di Mahamuni, una delle più venerate della Birmania con la sua statua del buddha dorato. Partenza con il volo per Heho, nello stato dello Shan, confinante con la Cina e famoso per i suoi scenari naturali. Arrivo e proseguimento per il Lago Inle, bellissimo per il suo paesaggio e unico con i suoi percorsi. Il lago si trova a circa 900 metri sul livello del mare ed è un’oasi circondata dall’altopiano meridionale dello Shan. Escursione in battello al villaggio di Indein: si ammirerà il complesso del monastero Nyaung Ohak e la Pagoda Shwe Inn Thein, situata sulla cima di una collina e formata da uno spettacolare complesso di stupa purtroppo notevolmente danneggiati. Seconda colazione. Cena e pernottamento in hotel.

7° giorno: Inle
Prima colazione. Molti sono i villaggi su palafitte popolati dagli Intha, un’etnia che si distingue dai vicini Shan sia per cultura e per dialetto linguistico, oltre che dall’insolito sistema di pesca: remano con le gambe pescando contemporaneamente con reti a forma di cono tese su telai di bambù. Visita in barca alla Pagoda di Phaung Daw Oo, il monastero di Ngaphae Chaung, gli orti galleggianti ed un laboratorio per osservare il tradizionale lavoro di tessitura. Cena e pernottamento.

8° giorno: Inle/Loikaw
Prima colazione. In mattinata partenza in battello per il villaggio di Sagar, con visita alle suggestive rovine di antiche pagode ed al complesso monastico di Tgaung. Si procede via terra per Loikaw con arrivo nel tardo pomeriggio. Seconda colazione in corso di viaggio. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

9° giorno: Loikaw
Prima colazione. In mattinata, dopo la visita al pittoresco mercato locale ed un monastero, partenza per l’escursione al villaggio di Panpae, appartenente all’etnia Padaung. Si potranno osservare lo stile di vita e la cultura intatta di questa popolazione, famosa per le sue donne che indossano i loro abiti tradizionali e che portano pesanti anelli di ottone intorno al collo che in questo modo si allunga innaturalmente. Rientro a Loikaw e proseguimento delle visite: la chiesa cattolica, il tempio animista. Cena e pernottamento.

10° giorno: Loikaw/Yangon/Bangkok
Prima colazione. In mattinata volo per Yangon. Sulla base dell’operativo del volo, ultime visite a Yangon ed eventuale tempo per lo shopping. Seconda colazione. Nel pomeriggio partenza del volo per Bangkok.

11° giorno: Bangkok/Italia
Partenza con volo intercontinentale per l’Italia. Arrivo in mattinata.

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Date e prezzi
Prezzo
27/01/18 / 06/02/18
Quota a persona in camera doppia
€ 2208
03/02/18 / 13/02/18
Quota a persona in camera doppia
€ 2208
10/02/18 / 20/02/18
Quota a persona in camera doppia
€ 2208
17/02/18 / 27/02/18
Quota a persona in camera doppia
€ 2208
24/02/18 / 06/03/18
Quota a persona in camera doppia
€ 2208
03/03/18 / 13/03/18
Quota a persona in camera doppia
€ 2208
10/03/18 / 20/03/18
Quota a persona in camera doppia
€ 2208
17/03/18 / 27/03/18
Quota a persona in camera doppia
€ 2208
24/03/18 / 03/04/18
Quota a persona in camera doppia
€ 2208
31/03/18 / 10/04/18
Quota a persona in camera doppia
€ 2208

Supplementi

dal 03/12/16 al 31/07/18
Supplemento Camera Singola
€ 332
Cambia valuta
Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Incluso/Escluso

La quota comprende:
Voli internazionali di linea diretti da Roma o Milano Malpensa Thai Airways, Singapore Airlines o altre compagnie Iata in classe turistica
- Sistemazione in camera a due letti con servizi privati negli hotel indicati o similari
- Trattamento pasti secondo quanto specificato
- Guide parlanti italiano
- Tasse e percentuali di servizio
- Assistenza di personale specializzato durante tutta la durata del viaggio
- Visite ed escursioni come da programma

La quota non comprende:
- Assicurazione medico, bagaglio, annullamento 95 euro a persona
- Tasse aeroportuali
- Visto d’ingresso 65 euro a persona
- Bevande e pasti non menzionati
- Tutto quanto non indicato nella voce “La quota comprende”

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Appunti di Viaggio

Lingua
La lingua del paese è il birmano che ha una sua scrittura ed un suo alfabeto. L’inglese è la lingua straniera più diffusa

Valuta
La moneta locale si chiama kyat (si pronuncia ciat) il cui cambio è in continuo mutamento. Consigliamo di portare contanti in dollari americani, possibilmente di vario taglio, che vengono accettati ovunque. Consigliamo inoltre di limitare al minimo il cambio in kyat in quanto è impossibile riconvertirli in dollari americani alla partenza. È di difficile uso la carta di credito, solo in hotel di lusso; lo stesso vale per i traveller’s cheque.

Clima
Il clima può essere suddiviso in tre stagioni: l’estate (da giugno ad ottobre), con clima caldo e umido, caratterizzata da piogge monsoniche, l’inverno (da novembre a marzo), con clima fresco e secco, che rappresenta il periodo migliore per visitare il paese, la primavera (da aprile a giugno) con un caldo notevole che può raggiungere anche i 40° gradi nella zona di Yangon e Bagan.

Fuso orario
+ 5 ore e 30 minuti rispetto all’Italia (+ 4 ore e 30 minuti quando è in vigore l’ora legale).

Documenti e visti
È necessario il passaporto con validità non inferiore ai 6 mesi e con almeno due pagine libere. Il visto consolare è obbligatorio e viene rilasciato tramite l’Ambasciata di Roma. Il costo per la preparazione della documentazione e l’ottenimento del visto costa € 60, è necessario presentare 3 foto tessera. In caso di arrivo via terra da altri paesi del sud est asiatico, è necessario il visto consolare rilasciato dall’Ambasciata di Roma. Si devono fornire al nostro ufficio due fotografie, il passaporto e un modulo compilato almeno tre settimane prima della partenza. Importantissimo: per i giornalisti occorre un visto speciale.

Vaccinazioni
Non è obbligatoria alcuna vaccinazione. Consigliata quella antitifica e la profilassi antimalarica.

Shopping
La Birmania è famosa per le pietre preziose, per l’argento e per gli oggetti di legno laccato. È proibito esportare qualsiasi antichità. Al momento della partenza da Yangon bisognerà consegnare all’ufficiale doganale il certificato d’esportazione per gioielli, pietre preziose e argenterie acquistate in loco, così come la dichiarazione doganale fatta all’arrivo per valuta e gioielli portati dall’Italia.

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!

Mappa

Vuoi maggiori informazioni su questa offerta?

Compila il modulo qui sotto e ti contatteremo per creare insieme il tuo viaggio


Riferimenti contatto


Tutto quello che vuoi raccontarci (domande, richieste particolari, altro...)


Newsletter X

Non perderti le migliori offerte della settimana!
Lascia qui la tua email per ricevere ogni settimana le offerte più interessanti e uniche!